Ristorante Presentazione

 

In cucina funziona come nelle più belle opere d’Arte: non si sa niente di un piatto fintanto che si ignora l’intenzione che l’ha fatto nascere.
(Daniel Pennac)

Cucinare è una vera e propria forma d'Arte. Per la riuscita di un buon piatto bisogna saper tenere conto di una molteplicità di aspetti culturali e sociali, ci vuole una buona dose di empatia, pazienza, devozione, rispetto, creatività, coraggio e soprattutto amore per un mestiere che è essenzialmente Generosità. In cucina bisogna saper collaborare, avere disciplina, saper guidare, spronare, bisogna essere aperti alle novità , essere curiosi, bisogna avere i piedi ben piantati per terra ma allo stesso tempo è necessaria quella giusta dose di follia che rende magica una creazione gastronomica.

Quando si parla di buona tavola non si può prescindere dal rispetto verso gli altri, dal desiderio di felicità altrui, non si può non tenere in considerazione l'etica e la socialità.

Cucinare è occuparsi del nutrimento del prossimo, è coccolare la sua anima:è la prima espressione d'Amore

Alla luce di questo possiamo sicuramente affermare che la scommessa vincente della Famiglia Vit porta il nome del nostro

Executive Chef Raffaele Bertolo

e della sua brigata di cucina:

Sous Chef Mattia Turchetto

e Commis Umberto Zompa

Autori e promotori di una cucina Gourmet di alto livello che parte da ingredienti genuini e da sapori semplici...che accostati diventano pura poesia conquistando palato e mente.

Far parlare di se stesso Chef Raffaele non è affatto una impresa semplice...è un ragazzo di poche chiacchiere: ama piuttosto agire e dimostrare con i fatti . Perfettamente a proprio agio nella sua cucina, si imbarazza se gli si chiede di parlare di se stesso. Sostanzialmente timido è un papà innamorato dei suoi due gioielli Evan e Celeste, della natura,della quiete,  della famiglia, delle cose semplici. Molto diretto, realista ma sopratutto leale, dimostra, conoscendolo, un inatteso lato meditativo e spirituale che trae spunto dalla sua passione per le scienze olistiche e che è essenziale per comprendere la sua filosofia in cucina.

Perchè la cucina di Chef Bertolo rispecchia perfettamente il suo ideatore: è ricerca, equilibrio, sintesi, essenzialità:è poesia ma allo stesso tempo è sincerità, freschezza, genuinità,ordine, concretezza, purezza.

E' ricerca di forme , di accostamenti armoniosi e di contrasti equilibrati. Nessun aspetto viene trascurato, dall'ispirazione all'idea, dalla preparazione fino alla presentazione: nulla è estemporaneo , tutto è sapientemente pensato per raggiungere quella perfezione che nel lavoro esige da se stesso e dai propri collaboratori, dandosi prima di pretendere

In poche parole: Yin e Yang in equilibrio armonico tra gusto, genuinità, eccellenza, innovazione, audacia e sperimentazione!